Perché leggere ad alta voce? Per la meraviglia.
Daniel Pennac

Con BookSound vogliamo riappropriarci dell’uso della voce e della capacità dell’ascolto come momenti di piacere e di condivisione di un’esperienza culturale, di un’avventura. Leggere ad alta voce vuol dire migliorare le proprie competenze di comprensione, interpretazione e comunicazione.

Che cos’è e come si svolge BookSound?

BookSound è un progetto di lettura ad alta voce dedicato alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, diffuso in molte città italiane e rivolto ai giovani dagli 8 ai 18 anni. Si possono iscrivere singole classi o gruppi di studenti di massimo 25 ragazzi per volta. L’iscrizione è gratuita, ha posti limitati e prevede l’acquisto del libro scelto (una copia per studente).

BookSound punta sulla voce per accendere la passione per i libri tra i ragazzi e promuove la lettura e il libro a scuola e fuori dalla scuola.

Come?

Nella prima fase, in classe, un lettore esperto cura due laboratori di lettura ad alta voce di due ore ciascuno (BookSound Lab). A partire dal libro scelto del catalogo BookSound, vengono proposti giochi, esercizi vocali e sperimentazioni per leggere con maggiore consapevolezza.

Un momento di formazione in cui si vive il libro come esperienza di condivisione e divertimento e si scopre che la propria voce è uno strumento importantissimo.

Nella seconda fase, fuori classe, i ragazzi possono scegliere se mettere in pratica quello che hanno imparato nei laboratori organizzando una lettura pubblica – BookSound Live – in un luogo a propria scelta della città, oppure realizzando un video con cui partecipano al concorso BookSound Story: due minuti per far assaggiare un libro con un racconto, una lettura, una reinterpretazione del testo. Come nelle edizioni passate le classi potranno partecipare a entrambe le esperienze.

Sia per il BookSound Live che per il BookSound Story non ci sono limiti alla creatività e la lettura può essere arricchita, a seconda dei propri talenti, con musica, recitazione, illustrazione, persino danza.

 

Perché BookSound?

Leggere con BookSound significa scoprire nuovi mondi, ma anche migliorare le proprie competenze di comprensione, interpretazione, organizzazione e comunicazione. È lettura, ma anche ascolto e scoperta delle proprie predisposizioni. I laboratori di lettura ad alta voce prima (in classe) e la realizzazione delle letture pubbliche e dei video poi (fuori classe) alimentano l’integrazione degli studenti nel gruppo. Ciascun ragazzo può mettere in campo i propri talenti a seconda delle diverse fasi del progetto: laboratori, live, video. BookSound permette di migliorare le dinamiche di gruppo e di esplorare le potenzialità del lavoro di squadra: i ragazzi valorizzano le capacità  individuali al fine di realizzare un progetto comune, coordinando le funzioni e condividendo risorse, talenti ed energie.